Evoluzione dei Social Media ormai volti alle ADS per fare convertire gli e-commerce

Evoluzione dei Social Media ormai volti alle ADS per fare convertire gli e-commerce

Evoluzione dei Social Media ormai volti alle ADS per fare convertire gli e-commerce

Comprendere gli elementi essenziali per creare ads ad alta conversione, può fare la differenza nel portare risultati soddisfacenti per la propria campagna pubblicitaria. Tra le piattaforme più utilizzate per attuare strategie che mirano alla conversione degli e-commerce troviamo senza dubbio Facebook, Instagram e Tik Tok.

La prima cosa da tenere a mente quando si sviluppano creatività per i propri annunci, è che gli utenti dei social network sono esseri umani e non amano essere bombardati da costanti messaggi pubblicitari che mirano all’acquisto di un prodotto. Le persone sono sui social per guardare video divertenti, essere intrattenuti e ritrovarsi con amici e familiari, non sono sulla piattaforma per effettuare acquisti attivi. È fondamentale capire i processi di questo comportamento per personalizzare i contenuti in modo appropriato.

Le ads impostate sui social hanno un alto potenziale e rappresentano un’opportunità unica che mette sullo stesso piano orizzontalmente la piccola attività e l’azienda multinazionale. Oltre al budget, anche la creatività e le competenze possono fare la differenza.

• Le caratteristiche più importanti degli annunci pubblicitari sui social

1. Il Copy

Il testo è la componente più importante di un annuncio, perché ha la potenzialità di spingere l’utente all’acquisto o stimolare la sua curiosità e fargli effettuare una visita sul sito o su una landing page.
Il titolo, il corpo dell’annuncio e la call to action racchiudono tutto il testo inserito all’interno di un annuncio.

Titolo – rappresenta il gancio per attirare immediatamente l’attenzione dell’utente su un’offerta, un post o una scheda prodotto. Sebbene un post possa contenere informazioni incredibilmente interessanti, verrà ignorato del tutto se non attira l’attenzione di un utente che scorre un wall social o che sta interrogando Google per una ricerca online. Molti studi hanno dimostrato che il titolo con il maggior numero di conversioni è lungo in media solo 3-5 parole, deve essere breve e pertinente. Alle persone non piace leggere più del dovuto, soprattutto quando trascorrono il loro tempo libero sui social. Se presteranno la loro attenzione a qualcosa, sarà qualcosa che richiede uno sforzo minimo ed è incredibilmente coinvolgente.

Testo dell’annuncio – è composto da frasi che descrivono i vantaggi del prodotto e il contesto degli annunci rispetto all’offerta, in che modo può migliorare la vita del cliente o risolvere un problema.

Il testo dell’annuncio può variare da informativo, interessante, emotivo, shockante, ad affermazioni che stimolano la riflessione o persino a una domanda. È consigliabile evitare frasi prolisse e l’utilizzo di vocaboli complicati; il focus deve essere quello di fornire informazioni sufficienti per esplicitare la differenziazione chiave del tuo prodotto o servizio.

CTA (Call To Action) – è l’invito all’azione immediata, a scoprire di più sulle caratteristiche del proprio prodotto o servizio, ma può anche essere un esplicito rimando a concludere l’acquisto.

Questo è il punto cruciale della fase di conversione di un copy e fornirà all’utente tutte le istruzioni di follow-up. Un buon invito all’azione è un pulsante rilevante per il tuo prodotto. La CTA più semplice e spesso utilizzata è ‘Acquista ora’, popolare grazie alla sua ampia applicabilità e familiarità. Tuttavia, potrebbe non essere sempre la strada migliore da seguire per incoraggiare costantemente un utente ad acquistare un prodotto ogni volta che vede un annuncio. ‘Acquista ora’ può mette molta pressione su un utente ed esiste il rischio di infastidirlo e allontanarlo dall’annuncio. Per questo è fondamentale testare diverse CTA per differenti tipi di copy e di annuncio.

2. I Formati di Advertising

Il passaggio successivo o contemporaneo al testo dell’annuncio è scegliere il formato da utilizzare. I quattro formati di annunci principali utilizzati sui social sono:

• Carosello di immagini
• Set di foto
• Immagine singola
• Video

Sebbene questi formati di annunci siano relativamente semplici, è essenziale capire come implementarli in modo efficace in più contesti. A seconda del settore, del comportamento dei consumatori e delle preferenze della piattaforma, è consigliabile testare alcuni formati di annunci più di altri.

Gli annunci carosello sono una raccolta di immagini, visualizzate una alla volta, che un utente può scorrere, possono essere incredibilmente utili per mostrare diversi prodotti all’interno di una singola collezione, raccontare una storia o fornire proposte di vendita sequenziali. Gli annunci carosello possono anche essere visualizzati dinamicamente in combinazione con il pixel di Facebook e il catalogo dei prodotti.

I set di foto invece fungono da catalogo online delle offerte, consentono anche di mostrare i prodotti con un’esperienza interattiva che coinvolge l’utente. Sono utili per fornire un’anticipazione, un assaggio del prodotto o del servizio e consentono di evidenziare i prodotti più venduti o preferiti.

Le immagini singole, così come gli annunci video, sono autoesplicative, possono essere modificate con sovrapposizioni di testo, elementi e filtri personalizzati per rendere la creatività più accattivante.

I video sono attualmente il formato di annunci di maggior successo su Facebook, Instagram e Tik Tok. Questi tipi di annunci assicurano una copertura enorme con un investimento meno impegnativo e un maggiore coinvolgimento, sono comodamente producibili tramite le app dei social network o attraverso tool esterni, non richiedono budget impegnativi.

Per produrre ads accattivanti e di successo sui social network è necessario comprendere le sfumature del copy, delle diverse tipologie di creatività e padroneggiare gli strumenti per creare contenuti che esaltino il proprio prodotto o servizio nel miglior modo possibile.